Otto consigli per una rasatura perfetta

Da Glamour di Alice Politi.

 

Un viso pulito e ben curato: il miglior biglietto da visita per giovani bon ton, manager dell’era digitale, gentiluomini contemporanei. Come ottenere il massimo risultato? Ecco le dritte da un professionista della rasatura. Incluso un nuovo alleato beauty che farà la differenza.

Quello della rasatura è un rituale che implica fasi precise e meticolose. Almeno così dovrebbe essere, considerato che i tempi digitali tendono a imporre sveltezza anche alle routine più consolidate!
Mai come in questo caso, però, gesti lenti e delicati – incluse opportune attenzioni extra – si rivelano fondamentali per avere un aspetto sano, pulito e ben curato. Abbiamo chiesto a Gian Antonio Pisterzi, professionista dell’arte della rasatura in via Montenapoleone a Milano, step essenziali e suggerimenti topici per ottenere il risultato migliore durante il rito della rasatura.

1) I TUOI MUST HAVE
Il rito della rasatura deve esser accompagnato dagli strumenti giusti: pennello, sapone o crema da barba, rasoio a mano libera o con lame, dopobarba, allume di rocca in stick.

2) QUANDO RADERSI?
Il momento migliore per radersi è al mattino perché la muscolatura e la pelle del viso sono più distese e idratate. Meglio ancora se prima di colazione, perché la pressione sanguigna è più bassa e il rischio di irritazione inferiore. Fondamentale aver eseguito una buona pulizia del viso la sera precedente, per rimuovere residui, smog e preparare al meglio la pelle alla rasatura.

3) PRELIMINARI EFFETTO HAMMAM
Ritagliatevi cinque minuti per una doccia ben calda: la pelle in questo modo sarà preparata da una sorta di “hammam” casalingo, poiché il vapore apre i pori e predispone la pelle per la rasatura. Non c’è tempo per una doccia? Procuratevi dei panni spugna, bagnateli con acqua bollente, strizzate e tamponarte sul viso per 30 secondi in modo da rilassare la pelle.

4) PELLE PIU’ MORBIDA CON L’ OLIO PRE-BARBA
Prima di eseguire la rasatura, applicate un olio pre-barba: creerà un effetto barriera diminuendo il rischio di irritazioni. Nel frattempo, tenete il pennello a mollo in acqua calda, in modo da rendere le setole più morbide al contatto con la pelle.

5) L’INSAPONATURA IDEALE
Procedete insaponando la pelle con una crema da barba, premendo leggermente sulla zona del mento e dei baffi, dove i peli crescono più folti. Una buona insaponatura a pennello deve essere eseguita lentamente con movimenti circolari, per distribuire la schiuma fino alla radice, per almeno un paio di minuti. No alle rasature fast & furious: i minuti contati non devono esistere in questo rituale!

6) COME SI ESEGUE UNA RASATURA DOC
Se non si ha dimestichezza con il rasoio a mano libera, si può optare per il rasoio con lame, iniziando, in primis, radendosi nel senso della crescita del pelo, in modo da non generare follicolite e quindi ricrescita del pelo sottopelle. Molti uomini, per questioni genetiche o biologiche hanno direzioni di crescita diverse. Conoscere bene il proprio viso diventa quindi fondamentale. Una volta eseguito il primo passaggio, sciacquate il pennello, lasciando sopra ancora un poco di schiuma acquosa e passatelo sul viso per insaponarlo. Procedendo con la rasatura in contropelo, ciò farà in modo che la lama scivoli leggermente sulla pelle, senza trovare troppo attrito.
Bagnate quindi il viso con acqua fredda e anche il pennello, tenendolo un po’ sul viso per eliminare i residui di schiuma e decongestionare la sensibilità epidermica.
Per chi, nella rasatura, è ancora alle prime volte, meglio evitare il contropelo e tenere un po’ di barba che punge all’inizio, in modo da imparare bene step by step.

7) SOS PELLE ARROSSATA
In caso di pelle rossa, irritata e super sensibile, un piccolo trucco è quello di passare un cubetto di ghiaccio sul viso finché non si sarà sciolto. Servirà per un’efficace azione decongestionante.

8) DOPOBARBA, LA PELLE RINGRAZIA
Arriva il momento di applicare il dopobarba. Meglio se liquido con una base di alcol perché svolgerà un’azione disinfettante e tonificante della pelle. A seguire, una crema viso che abbia una doppia funzione dopobarba e al tempo stesso idratante. La sua funzione sarà quella di creare uno schermo protettivo sulla pelle, la parte più esposta agli agenti atmosferici, e al tempo stesso idratando e ammorbidendo, agevolerà la successiva rasatura.

Buona barba.


Condividi questo post